De Luca: “Che goduria segnare all’ultimo minuto”

IMG_0142-con-logo-410x600

«C’è più goduria nel segnare all’ultimo minuto – dice in conferenza stampa proprio De Luca -, ancora di più davanti ad uno stadio così pieno. Rimane un pizzico di rammarico per il pareggio perché potevamo portare a casa anche i tre punti. Siamo stati bravi a recuperare la partita. Già da oggi però pensiamo all’Avellino».

Settimana rete personale in campionato, terza al Catania. «Devo solo pensare a dare continuità alle prestazioni personali. Non voglio ora fermarmi qui e, toccando ferro, spero di arrivare presto in doppia cifra – prosegue -. Il gol? È uno dei più belli che ho realizzato e acquista maggiore importanza perché fatto ad uno dei portieri migliori della serie B. Il 50% del merito va a Donati per il lancio che ha fatto».

Sette sigilli personali tutti importanti per questo Bari che così ha potuto mettere in cascina 10 punti, frutto di quattro pareggi e una vittoria. Insomma, quando segna De Luca il Bari non perde. «Non ci avevo fatto caso, è un bene. Sono ancora più contento e spero di poter dare più spesso vittorie piuttosto che pareggi».

Per ultimo De Luca si sofferma sulla forza del gruppo e sulla prossima partita di sabato con l’Avellino. «Siamo diventati più cattivi e determinati in certe situazioni. Il gruppo sta crescendo, i vecchi aiutano i più giovani e noi più giovani ascoltiamo maggiormente i più esperti. Dobbiamo conservare questo atteggiamento fino alla fine dell’anno. Avellino? Speriamo che il pallone rotoli nella loro porta. Sappiamo però che loro sono molto forti in casa e per questo non dobbiamo fermarci e pensare a vincere».

Top