Protocollo per reindustrializzazione capannoni OM carrelli

Om-Carrelli-Elevatori-di-Modugno

Un protocollo d’intesa tra Regione Puglia, Citta’ Metropolitana di Bari, Comune di Modugno, Consorzio Asi di Bari, e Societa’ OM Carrelli elevatori S.p.A., per l’avvio di un’ipotesi di riconversione funzionale e occupazionale del compendio immobiliare ex OM Carrelli elevatori. La firma, oggi con l’obiettivo di favorire la riconversione industriale dello stabilimento ex OM Carrelli elevatori, che ha cessato la sua attivita’ nella zona industriale di Bari e avviato nel 2012 una procedura di mobilita’ per i dipendenti, favorire, attraverso il processo di trasformazione dello stabilimento, il ricollocamento della platea dei 194 ex dipendenti della OM, presso imprese terze interessate all’insediamento in loco con cio’ dando risposta ai concreti profili di ordine pubblico e di emergenza sociale; intraprendere ogni utile iniziativa di collaborazione e semplificazione dei procedimenti amministrativi volta ad assicurare che nello svolgimento degli iter autorizzativi relativi alle attivita’ del presente Accordo vengano rispettati i tempi procedurali minimi dettati dalle norme legislative e regolamentari in materia. “La firma di oggi – ha detto l’assessore regionale al Lavoro, Leo Caroli – e’ il sigillo a un lavoro straordinario fatto in queste ultime settimane da un gruppo di lavoro creato ad hoc per dare risposte a questa situazione (Regione Puglia, Asi, Citta’ Metropolitana, Comune di Modugno, Puglia Sviluppo, ndr)”. In pratica, con la firma del Protocollo, se e’ data attuazione, come ha spiegato Caroli, a una legge dello Stato la 608/96 che all’art. 4 stabilisce che gli immobili di aziende industriali dismesse, possono essere ceduti a pubbliche amministrazioni al fine di favorire la reindustrializzazione di quel sito produttivo.

AUTORE
Top