Romizi: “Da gennaio è cambiato il nostro campionato”

20150407_112014-800x355

Marco Romizi è al quarto anno con questa maglia. Ha già vissuto alti e bassi sfiorando il sogno della serie A. “Noto che siamo più completi e competitivi della squadra creata ad inizio stagione – dice – abbiamo dovuto trovare una certa continuità a causa dei continui cambi di modulo. Da gennaio le cose si sono aggiustate dal punto di vista tattico e del gioco. I punti persi con Frosinone e Brescia ci avrebbero facilitato l’accesso ai playoff”.
“Resta il fatto che dobbiamo pensare ora solo alla quota salvezza determinata da questo campionato strano – continua – molti tirano in ballo il rush finale della passata stagione quando ad otto partite dalla fine abbiamo accelerato collezionando 7 vittorie e una sconfitta. Dico solo che sono situazioni che vanno contestualizzate in periodo e stagioni. I nostri limiti? Si parla di carattere. Lo stesso elogiato dopo la gara vinta in dieci con la Pro Vercelli. Non c’è un pulsante che accende o spegne il carattere, il calcio ha tante varianti che non si possono prevedere. Piuttosto, sono d’accordo con chi dice che non riusciamo a recuperare una volta passati in svantaggio”.
Arriva il Crotone. Alla mente torna la sconfitta dell’andata e la gara vinta l’anno scorso ai playoff. Ora? “Sono distanti dalla quota salvezza e non vorranno perdere l’occasione di conquistare punti. Ci metteranno quella cattiveria in più rispetto al passato. Noi, d’altro canto, dobbiamo essere determinati e metterci l’intensità giusta. Per capirci un mix di quella vista con la Pro Vercelli e il primo tempo di Terni. La vittoria ci permetterebbe di continuare a sperare”.
Ai tifosi poi dice: “Bisogna stare tranquilli perchè può ancora succedere di tutto. Devono continuare a sostenerci numerosi come hanno fatto per tutto l’anno. Anche a loro faccio i discorsi dei 50 punti perchè ci dobbiamo passare. Una volta raggiunti pensiamo ad altro”.

AUTORE
Top