Regione, contestate le prime nomine. Emiliano: “Scelte non per sentimenti”

emiliano2

Il nuovo addetto stampa del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e’ Elena Laterza, che da undici anni (dal febbraio 2004) ricopre lo stesso ruolo per l’ex sindaco di Bari. Ma la notizia della nomina e’ diventata immediatamente oggetto di polemica, perche’ Laterza e’ anche la compagna di vita del neo governatore della Puglia, anche se da poco tempo. In particolare il M5s – che in questi giorni e’ ai ferri corti con Emiliano – ha montato il caso definendo la scelta “inopportuna, anche se resta nei limiti della liceita’”. Emiliano pero’ non ci sta, e su facebook stamattina risponde alle accuse: “Ieri ho nominato come previsto dalle procedure il capo di Gabinetto e l’addetto stampa. Si tratta delle prime due nomine previste dalla legge che il presidente sceglie sulla base di un intuito personae, e dunque sono fiduciarie e limitate alla durata del mio mandato. La scelta dell’addetto stampa corrisponde alla conferma di una giornalista professionista che ricopre quel ruolo nel mio staff dal 2004, oltre undici anni. La scelta e’ conforme alle regole di legge che sono state rispettate, e’ fondata su un curriculum ineccepibile, e’ trasparente visto che me ne sono assunto pubblicamente la responsabilita’ e la qualita’ della sua attivita’ giornalistica e’ riscontrabile da chiunque. Dal punto di vista dell’opportunita’ escludo che un’amicizia protratta nel tempo, la comune militanza politica, la stima e la fiducia reciproca siano piu’ o meno opportune di altri sentimenti umani non caratterizzati da vincoli giuridico-patrimoniali. La mia scelta non e’ dunque motivata da ragioni private, bensi’ esclusivamente professionali come e’ avvenuto nel 2004 e nel 2009. I sentimenti nascono e muoiono in modo imprevedibile e inaspettato e non dovrebbero essere utilizzati nella polemica politica. È infatti la legge che stabilisce i confini dell’opportuno e dell’inopportuno, soprattutto con riferimento a nomine fiduciarie di componenti dello staff”. Elena Laterza, 37 anni, e’ giornalista professionista dal 2009, e’ laureata in Scienze politiche e ha un dottorato di ricerca in Filosofia e Teorie sociali contemporanee. Ha collaborato dal 2000 al 2004 per ‘La Repubblica’, prima di diventare nel 2004 portavoce di Emiliano. Per l’incarico di capo di Gabinetto, invece, Emiliano ha scelto il giurista Claudio Stefanazzi, esperto in Diritto del commercio internazionale e comunitario.

AUTORE
Top