Molfetta, litiga con convivente e incendia casa. Arrestato

carabinieri-arresto

Litiga con la compagna e per ripicca dà fuoco alla casa in cui vivevano. È accaduto l’altra sera a Molfetta, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 37 anni, noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di incendio doloso aggravato di abitazione. Dopo un litigio con la donna, una coetanea che, nella circostanza, ha lasciato l’abitazione per trasferirsi presso i propri genitori, l’uomo ha dapprima preannunciato telefonicamente le sue intenzioni, ordinando alla donna di non ritornare in casa per prelevare i suoi effetti personali. Quindi è passato alle vie di fatto, sversando del liquido infiammabile all’interno dell’appartamento, tra l’altro in locazione, e innescando un pericoloso incendio, che ha distrutto le masserizie esistenti, rendendolo inagibile. L’intervento dei vigili del fuoco ha evitato conseguenze peggiori per gli altri inquilini della palazzina. Il piromane, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato condotto in carcere.

AUTORE
Top