Triggiano, sequestrati beni per 3 mln tra cui sala giochi di 400 metri

Volante_Carabinieri_01

Dichiarava un reddito medio di circa mille euro al mese, ma i Carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Bari gli hanno sequestrato un patrimonio da 3 milioni di euro. Nella mattinata di ieri, hanno notificato un’ordinanza di “sequestro beni mobili e immobili”, emessa dal Tribunale di Bari, a un 48enne di Triggiano, contiguo al “clan Di Cosola”, pregiudicato per estorsione, ricettazione, detenzione di armi e spaccio di sostanze stupefacenti. Tra i beni sequestrati un frequentatissimo bar, rivendita di tabacchi, ricevitoria e sala giochi. Quest’ultimo era un vero e proprio mini casino’ di 400 metri quadrati, aperto dalle 6 del mattino alle 4 di quello seguente. I Carabinieri, nel mettere i sigilli, hanno anche sequestrato 50 mila euro in contanti, trovati in cassa come ricavi della giornata, pronti per essere versati in banca. Sequestrate anche una villetta di 150 mq, due auto e disponibilita’ finanziarie giacenti presso 5 istituti di credito della provincia. In tutto 3 milioni di euro.

AUTORE
Top