Abusivi in scuole Modugno: 18 indagati

gdf3

Una proroga delle indagini per i reati di abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio e’ stata notificata da militari della Guardia di Finanza a 18 persone, fra ex ed attuali dirigenti e amministratori del Comune di Modugno. La vicenda riguarderebbe l’occupazione abusiva da parte di terzi non autorizzati di immobili comunali. Si tratta di dieci nuclei familiari con bambini a carico che – alcuni da piu’ di un decennio – vivono all’interno di locali di pertinenza di edifici scolastici. Le indagini, avviate alcuni mesi fa, sono coordinate dal pm Marco D’Agostino. La proroga e’ stata notificata agli ultimi tre sindaci che si sono avvicendati, Nicola Magrone in carica, Pino Rana e Mimmo Gatti, ai commissari prefettizi che hanno governato la citta’ nei momenti di vuoto amministrativo, agli ex assessori comunali alla Pubblica Istruzione e ai dirigenti dei settori Patrimonio, Cultura, Servizi Sociali, Ufficio Legale e Lavori Pubblici, oltre all’ex city manager e all’attuale segretario comunale.
Il periodo preso in considerazione, quindi, riguarda almeno gli ultimi quindici anni. Un mese fa, proprio a causa dell’occupazione abusiva di un deposito interno ad una scuola elementare di Modugno, una persona e’ stata arrestata perche’ vi aveva nascosto mezza tonnellata di fuochi d’artificio di fabbricazione cinese.

AUTORE
Top